Concerto dell'Orchestra del Gattopardo e del Coro della scuola Primaria "S. Giovanni Bosco", lunedì 10 Giugno 2019 ore 17.30 - Aula Magna del plesso "G. Tomasi di Lampedusa" - Santa Margherita di Belìce.


I Docenti e i genitori degli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di I grado sono invitati a partecipare. 

Allegati:
Scarica questo file (Manifesto concerto.jpg)Manifesto Concerto[ ]1784 kB

Un viaggio nella storia, attraverso 11 figure femminili straordinarie, da Frida Khalo a Malala Yousafzai, da Margherita Hack a Samantha Cristoforetti, da Bebe Vio a Serafina Battaglia, da Alfonsina Strada a Coco Chanel, da Audrey Hepburn a Kate Sheppard fino ad arrivare alla pop star internazionale Madonna.

Convocazione con procedura d’urgenza del Consiglio d’Istituto, ore 1 8:00 del 03 giugno 2019, presso la sede centrale: plesso "G. Tomasi di Lampedusa".

Mercoledì pomeriggio, a partire dalle 16,30 le aule della scuola secondaria di primo grado del Plesso T. Giuffrida, si trasformeranno in un palcoscenico teatrale ospitando la manifestazione finale del Progetto Regionale “Dire, fare, creare le pari opportunità. Contro la violenza e la disuguaglianza di genere”. Il progetto, destinato agli alunni delle classi seconde, è stato avviato a febbraio ed è consistito in una serie di incontri curriculari, alcuni dei quali tenuti dalle esperte dell’Associazione CO.TU.LE.VI., ed in un laboratorio teatrale svolto nelle ore pomeridiane e condotto da un’esperta esterna, la regista e attrice Luana Rondinelli e dalla Prof.ssa Daniela Bonavia, referente del progetto. Il Progetto ha avuto lo scopo di condurre i nostri alunni ad un esame critico della condizione e del ruolo della donna nella società di ieri e di oggi, ad assumere opinioni, e comportamenti volti al rispetto di se stessi e degli altri, in ogni circostanza e condizione, ad interiorizzare un atteggiamento attivo e critico nei confronti della parità di genere, anche alla luce dei continui fenomeni di violenza perpetrata nei confronti delle donne nella società odierna. Lo spettacolo conclusivo che ha come titolo “Certe donne brillano” porterà in scena 26 alunni. Il copione è stato scritto dagli stessi studenti, nel corso di un laboratorio di scrittura creativa contemplato nello stesso laboratorio teatrale. Protagoniste delle scene 11 donne straordinarie che nel corso della storia si sono distinte in svariati campi dimostrando forza, coraggio e determinazione. Il testo di riferimento da cui hanno tratto ispirazione gli alunni è “Storie della buonanotte per bambine ribelli” di Elena Favilli e Francesca Cavallo, una raccolta di biografie illustrate di donne, esempi di coraggio, determinazione e generosità per chiunque voglia realizzare i propri sogni. Nel corso del Progetto, inoltre, gli alunni partecipanti hanno studiato ed analizzato la figura della donna nella sua evoluzione storica, intervistando mamme e nonne. Ne è venuto fuori un Blog dal titolo “Essere donna ieri e oggi”, contenente alcune interviste e riflessioni, che potete trovare sulla pagina montevagoremembers.blogspot.com.

Allegati:
Scarica questo file (Manifest.jpg)Manifesto[ ]120 kB

In occasione della settimana de “Il maggio dei libri” progetto nazionale giunto ormai all’ottava edizione, a cui il nostro Istituto ogni anno aderisce, nell’ambito del Progetto di lettura e scrittura creativa, gli alunni della scuola secondaria di Santa Margherita e Montevago hanno incontrato Giacomo Pilati, giornalista, scrittore e autore televisivo trapanese che ha presentato il libro Le siciliane. Donne, mafia, legalità, il viaggio di Pilati nell’universo femminile siciliano, compiuto attraverso le interviste a donne testimoni di dolore, coraggio e resistenza della storia siciliana, ha consentito ai nostri studenti di riflettere sui grandi protagonisti della storia della nostra isola, testimoni di valori importantissimi. Giacomo Pilati ha intercalato momenti di lettura teatrale di stralci del suo libro con la proiezione di interviste da lui stesso realizzate alle donne alle quali ne Le siciliane ha dato voce. Gli alunni, attenti e talora anche commossi dinanzi alle storie loro raccontate, hanno rivolto all’autore molte domande sulla sua attività di giornalista e scrittore, sul suo rapporto con la legalità e la nostra isola e la sua posizione relativa al dibattito sulla parità di genere e l’evoluzione del ruolo delle donne siciliane. Il Dirigente scolastico prof. Girolamo Piazza ha sottolineato, ringraziando l’autore per il suo prezioso intervento, l’importanza di gettare presso i nostri studenti “semi” di consapevolezza attraverso la lettura e la memoria.